Come Limitare lo Zucchero che si Consuma

Otto e non uno di più. È questo il limite massimo di cucchiaini di zucchero concessi in un giorno se non si vuole incorrere in problemi di sovrappeso.

Una quantità di tutto rispetto, dopotutto: parliamo di 50 grammi di zucchero al giorno, ma la limitazione ideale sarebbe di 40 per le donne e ancora meno per i bambini.
Le indicazioni arrivano dagli esperti, che avvertono: superare queste soglie, soprattutto per periodi prolungati, significa mettere a rischio la salute, portando scompensi sui trigliceridi nel sangue e sull’insulinoresistenza. Tutto ciò può portare all’insorgere del diabete.

Se state pensando che sia sufficiente abituarsi a bere il caffè amaro o con un dolcificante ipocalorico, vi sbagliate: lo zucchero si trova anche nei carboidrati, in particolare nel pane (bianco più che integrale). Ma le sostanze più a rischio, avvertono i medici, sono i soft drink: bere una bibita zuccherata prima o durante dei pasti dà un senso di sazietà pari allo zero, e pertanto non frena l’appetito. In più, una lattina del consueto formato da 330 ml contiene mediamente dai 27 ai 33 grammi di zucchero: se la si beve due volte a settimana è possibile a compensarla ma con due lattine al giorno si è fuori quota massima.

Anche le bibite light o a zero calorie non sono del tutto esenti da rischi: pur non contenendo zuccheri, sembrerebbero favorire la voglia di dolce.

Infine, gli esperti consigliano di frenare il consumo di zucchero soprattutto dopo i pasti: è questo il momento in cui risulta più dannoso per la salute. Alla faccia del classico trittico frutta dolce caffè.