Come Utilizzare il Sale di Epson nel Giardino

Il sale amaro è noto in agricoltura per essere un potente fertilizzante naturale per le piante, permettendo loro una crescita più rigogliosa.

Cos’è il sale amaro?
Il sale amaro chiamato anche sale inglese o sale di Epsom, in realtà è un minerale di Espomite, chimicamente è magnesio solfato eptaidrato, disponibile abbondantemente in natura.
Il sapore di questo minerale è amaro e salato, e il suo colore varia da verde al rosa.

Dove si compra il sale di Epsom?
Il sale amaro può essere acquistato nei negozi di agraria, online, nelle erboristerie e in farmacia.
Molti si chiederanno come mai in farmacia?
Questo perché il sale di Epsom ha numerosi utilizzi anche in campo medico.

Scopri con noi quali sono i suoi utilizzi.

Quali sono i suoi utilizzi?
Il sale amaro viene utilizzato come integratore di magnesio per le piante, favorendo la sintesi clorofilliana.
Viene applicato in particolare su piante e alberi non ancora in fiore, inclusi frutta e verdura.
Nel giro di poco tempo dalla sua applicazione vedremo il nostro orto diventare più rigoglioso: foglie e prato più verdi, abbondanza di fiori (come le rose) e frutti.
Il sale amaro è utilissimo soprattutto per le piante in vaso, solitamente più carenti di magnesio rispetto alle piante in piena terra; basterà aggiungerne 2 cucchiai al mese.
Se poi lo spruzziamo su fiori e foglie, le nostre piante in vaso fioriranno per tutta l’estate!

 

 

Come se non bastasse viene utilizzato anche come cura di bellezza per viso, capelli, piedi, ecc..

Come si applica per rendere il nostro giardino più rigoglioso?
Si può applicare in diversi modi: basta spargerne una piccola quantità (qualche cucchiaio) nel terreno e innaffiare (o viceversa , prima innaffiare poi spargere), oppure sciogliere (è altamente solubile) un cucchiaio in 4 litri di acqua e irrigare.

Possiamo ripetere la procedura ogni due settimane in primavera-estate, e più di rado (una volta al mese o meno) in inverno.